Riduci

RIDUCI

Rubinetto invece che bottiglia = 23 alberi

Evita di comprare cose superflue, inutili o peggio dannose. Pensa all’acqua in bottiglia. L’acqua potabile arriva già in (quasi) tutte le case, non c’è bisogno di andarla a comprare al supermercato. Una bottiglia di plastica da 50cl, per essere prodotta, riempita, trasportata e smaltita comporta l’emissione di circa 150g di CO2. Usare quatto bottiglie d’acqua al giorno si provoca l’emissione di oltre 230kg di CO2 all’anno. Ma questo impatto si può (quasi) azzerare semplicemente aprendo il rubinetto di casa. Equivale a piantare 23 alberi.

A Natale regala esperienze invece che oggetti. Meglio regalare qualcosa di speciale come un concerto o una serata al cinema piuttosto che il solito soprammobile o giocattolo che finiscono nella pattumiera entro 12 mesi. Regala qualcosa di particolare che ti è piaciuto e che vuoi far provare anche ad altri . Se non hai idee particolari, puoi sempre affidarti ad una smartbox.

Smartbox

Regala una Fuga dalla Città

Regala una Fuga dalla Città!

Scopri altri prodotti

Bevi l’acqua del rubinetto, e se vuoi migliorarne il sapore eliminandone eventuali tracce di cloro puoi comprare una caraffa filtrante. Aggiungi anche le bollicine se non puoi farne a meno, esistono gli addizionatori di Anidride Carbonica (si CO2…)!!!!!

Le caraffe per filtrare l’acqua del rubinetto

Caraffa Brita

Caraffa filtrante Brita

Gasatore d’acqua (questa volta usa la CO2!)

Sodastream – Gasatore d’acqua
Scopri altri prodotti
Non cambiare tutto lo spazzolino quando si sono consumate le setole della testina! E’ come cambiare la macchina quando si consumano i pneumatici… Esistono gli spazzolini con le testine intercambiabili!!!!

Testine per spazzolini da denti

Testine Silver Care

Testine COOP
Scopri altri prodotti
Sfrutta l’elettronica! Leggi il giornale sul tablet e i libri sfogliali sull’e-book.

Ci sono moltissimi Tablet tra cui scegliere

Tablet-Kobo

Tablet Kobo

Tablet-Kindle

Tablet Kindle
Scopri altri prodotti

Aumentare i consumi significa spesso aumentare i rifiuti. ed effettivamente la parola “consumare” ha già al suo interno il concetto di rifiuto.

Per ridurre il nostro impatto sul pianeta bisogna utilizzare le cose senza consumarle. O per lo meno senza consumarle completamente. Bisogna quindi consumare meno. E’ banale ma al tempo stesso è quasi un’eresia in un’epoca in cui aumentare i consumi sembra il dogma irrinunciabile. Ma ci sono consumi e consumi. I consumi che sono dannosi, o che non portano reali benefici , o che possono essere evitati a parità di prestazione, devono essere evitati. Non tutto quello che aumenta il Prodotto Interno Lordo (il tanto idolatrato PIL) è necessariamente positivo: una strada congestionata porta maggior consumo di benzina, quindi aumenta il PIL ma difficilmente può essere considerata una cosa positiva. Anche comprare bottiglie di plastica aumenta il PIL, ma crea rifiuti, fa girare migliaia di camion sulle strade che creano traffico e inquinano, e ci costringe a sobbarcarci il peso di litri e litri d’acqua da trasportare a braccia fino in casa, dove però l’acqua c’è già…. Ed è più controllata di quella in bottiglia, e forse più buona. Ma se proprio il gusto dell’acqua di casa tua non ti soddisfa è probabilmente a causa del cloro. Ci sono molto caraffe filtranti che lo eliminano totalmente. E se sono le bollicine che vuoi, ci sono molti “gasatori” che aggiungono tutte le bollicine che vuoi. Anzi puoi regolare a tuo piacimento quanta anidride carbonica aggiungere, ossia se gasare poco o tanto l’acqua. Con una sola ricarica di CO2 puoi fare decine e decine di bottiglie di acqua gasata, aggiungendo l’unica cosa che manca all’acqua di casa tua: le bollicine.

Se poi proprio l’acqua di casa tua non la vuoi bere, puoi vedere se nel tuo comune ci sono le “casette dell’acqua”, dove ad un costo molto inferiore (normalmente meno di un terzo) rispetto al supermercato, puoi riempire le tue bottiglie di acqua ottima senza creare nuove inutili bottiglie di plastica

Ma ovviamente non sono solo le bottiglie che non vanno “consumate”, ci sono molte cose che si può evitare di consumare senza diminuire il nostro standard di vita. Evitiamo di comprare “cose”

se non siamo sicuri della loro utilità. Quando vogliamo o “dobbiamo” fare un regalo e siamo senza idee meglio regalare qualcosa che almeno non faccia danni… al pianeta e quindi anche a noi che facciamo il regalo e a chi lo riceve… Meglio un regalo immateriale tipo una serata al cinema, a teatro o alle terme. Se non verrà utilizzato almeno non andrà a gonfiare le discariche….Ti è piaciuto un film? Regala un due biglietti e popcorn per quel cinema! O due biglietti di un concerto. E se non hai idee precise, puoi lasciare scegliere all’interessato, attraverso le smartbox. Anche permettere di scegliere è già un piccolo regalo…

E poi bisogna sfruttare l’elettronica e la tecnologia. Non serve stampare le mail visto che si possono tenere sul pc o sullo smartphone. Non serve andare in libreria ma si può cercare i libri in internet e leggerli sull’e-book. O leggere il giornale sul tablet o sullo smartphone.

Non siamo nell’era delle cose ma nell’era delle esperienze!!!

Numero di alberi necessari per compensare le emissioni di CO2